Autodifesa per le donne – I tre migliori prodotti di autodifesa

Le donne sono oggetto di violenza in 9 casi su 10. Tutto, dallo stupro alle aggressioni in strada, alla violenza domestica, va avanti all’infinito. È sempre stato così e probabilmente non cambierà mai. È solo un fatto sfortunato della vita.

È davvero un mondo pericoloso ed è per questo che così tanti prodotti di autodifesa sono rivolti alle donne. Molte delle donne che conosco, la maggior parte delle quali mie clienti, hanno nascosto i permessi di trasporto e si sono sottoposte a un addestramento a lungo raggio. Ma loro, come milioni di altri, non credono nella forza letale. È qui che entrano in gioco i prodotti per l’autodifesa.

Centinaia di produttori diversi producono migliaia di scelte quando si tratta di prodotti per l’autodifesa. Tutto da taser e pistole stordenti a spray al peperoncino, allarmi personali, manganelli e corsi di autodifesa. Tutti i prodotti di autodifesa sono davvero progettati per darti 5-30 minuti per allontanarti da una situazione pericolosa e cercare aiuto. Niente di più!

Quando si tratta di autodifesa per le donne, i primi tre prodotti che possono utilizzare sono:

1. Pistole stordenti: sono dispositivi portatili che conducono una carica elettrica attraverso i perni all’estremità della pistola. La carica elettrica fa sì che il corpo superi il lavoro, impoverendolo di tutti gli zuccheri nel sangue necessari per l’energia.

2. Spray al peperoncino: usa OC per inabilitare un aggressore. Un breve spray sul viso con spray al peperoncino e metti qualcuno fuori combattimento per 10-30 minuti. Provoca dolore estremo, lacrimazione così grave che gli occhi si chiudono, sgradevole mancanza di respiro.

3. Allarmi personali: sono solo generatori di rumore per attirare l’attenzione su di te e su ciò che ti circonda. Se qualcuno sente uno di questi allarmi, guarderà nella tua direzione. L’ultima cosa di cui un cattivo ha bisogno è qualcuno che lo guardi mentre fa il suo lavoro.

Non lasciare la tua autodifesa al caso. Quando lo prendi?

Leave a Comment