Chirurgia plastica – Vanità e sicurezza

Secondo la Gerarchia dei bisogni di Abraham Maslow, un individuo ha cinque livelli di bisogni; Fisiologico (di base, cibo, acqua, riparo), Sicurezza (sicurezza del corpo, lavoro, risorse, beni materiali), Bisogni Sociali/Appartenenza (amicizia, famiglia, intimità, ecc.), Stima (rispetto di sé, riconoscimento, fiducia, ecc.), autorealizzazione (quando l’individuo fa qualcosa per se stesso in base alle proprie convinzioni e morali, realizzato dopo che tutti gli altri bisogni sono stati soddisfatti).

Secondo Maslow, a tutti i livelli al di sotto del livello di autorealizzazione (tranne i bisogni fisiologici), quando una persona non riesce a soddisfare questi bisogni, si sentirà a disagio e tesa. Pertanto, l’individuo deve prima soddisfare i livelli inferiori di bisogni (chiamati bisogni di carenza) prima di passare al livello successivo. Sotto questi livelli o gerarchie di bisogni, potremmo dire che la vanità e la sicurezza rientrerebbero rispettivamente nel terzo e nel quarto bisogno, sebbene anche la vanità possa rientrare nel livello della stima.

Se guardiamo annunci pubblicitari, siti Web e programmi TV che coinvolgono interventi di chirurgia estetica, i pazienti o le persone hanno questo desiderio di apparire belli. Il motivo per cui la maggior parte di queste persone subisce un intervento chirurgico è per soddisfare la loro vanità. Ma cos’è esattamente la vanità? e perché è importante per l’uomo?

La vanità è l’eccessiva fiducia nelle proprie capacità e attrattive che, secondo il concetto sviluppato dal dottor Isiah Greene (che basa il suo concetto sul concetto di capitale di Pierre Bourdieu), crea capitale erotico per una persona. Il capitale erotico è il potere di una persona creato dalla sua attrazione sessuale per gli altri. Ciò significa che più una persona è attraente, maggiore è l’influenza che ha sulle persone che attrae.

Naturalmente, avere un maggiore capitale erotico renderebbe più facile per una persona essere accettata e soddisfare questo bisogno di appartenere ai propri coetanei. A questo proposito, la chirurgia plastica offre o soddisfa il bisogno psicologico di una persona fornendogli un investimento di capitale erotico.

La sicurezza, d’altra parte, è la misura della stabilità emotiva di un individuo. Più stabili sono le emozioni di una persona, maggiore è la sua capacità di essere felice. Se una persona è emotivamente sicura, la sua felicità non può essere scossa facilmente come quella di qualcuno che è emotivamente insicuro. Per avere una sicurezza emotiva stabile, è necessario avere un’elevata autostima.

L’autostima è un riflesso del suo concetto di autostima. Se la persona si stima fortemente, si può avere un’alta autostima o una grande fiducia senza necessariamente essere arroganti.

La chirurgia plastica fornisce questo bisogno psicologico agli individui, soprattutto se quell’individuo ha sofferto di insicurezze dovute ad anomalie fisiche. Di solito si dice che le persone che hanno subito traumi emotivi per essere state prese in giro e ridicolizzate hanno una bassa fiducia in se stesse e quindi diventano distaccate e distaccate con tutti. Queste persone a volte compensano le loro insicurezze con arroganza, aggressività o intimidazione, che è peggio che essere semplicemente timide e distanti con le persone che le circondano.

Ecco perché, a questo proposito, la chirurgia plastica è molto utile e utile per le persone che soffrono di insicurezza. Correggendo le loro anomalie fisiche, la loro mancanza di autostima è compensata da fiducia e fiducia in se stessi.

In sostanza, la chirurgia estetica è diventata popolare in molte parti del mondo grazie alla sua capacità di aiutare le persone a raggiungere e soddisfare i loro bisogni psicologici, come descritto da Maslow.

Leave a Comment