Come posso richiedere un risarcimento per negligenza medica per interventi di chirurgia estetica andati male in Australia?

In Australia, i medici di chirurgia non plastica spesso eseguono procedure di chirurgia estetica. La “chirurgia estetica” non è una specialità medica riconosciuta in Australia e il titolo di “chirurgo estetico” non è protetto dal National Health Practitioners Regulation Act.

Le conseguenze di sottoporsi a una procedura invasiva per mano di una persona non addestrata possono essere devastanti. I governi statali stanno attualmente rivedendo la legislazione nel tentativo di rafforzare le leggi, in particolare i regolamenti sulle procedure di modifica del corpo estreme eseguite da professionisti non medici.

Se stai pensando di sottoporti a un intervento di chirurgia estetica, è importante consultare un medico professionista. Si consiglia di consultare il proprio medico di famiglia, che è probabile che conosca chirurghi rispettabili ed esperti, informati sulla procedura da intraprendere.

I seguenti sono esempi dei tipi di procedure invasive per le quali dovresti cercare in particolare l’esperienza di un chirurgo plastico e ricostruttivo specializzato autorizzato:

  • addominoplastica (addominoplastica)

  • brachioplastica (sollevamento del braccio)

  • aumento o riduzione del seno

  • aumento, riduzione o sollevamento dei glutei

  • impianti facciali che comportano l’inserimento di un impianto sull’osso o l’esposizione chirurgica ai tessuti profondi

  • liposuzione che prevede la rimozione di oltre 2,5 litri di lipoaspirato

  • mastopessi o mastopessi di aumento

  • sollevamento del collo

  • protesi pettorali

Quando una procedura non viene eseguita con la cura o l’esperienza richieste, spesso le cose possono andare storte. Possono verificarsi cicatrici permanenti, lesioni, disabilità o persino la morte. Quando ciò accade, un paziente (o la sua famiglia) cercherà spesso un risarcimento per la sua perdita, dolore e sofferenza. Una richiesta di risarcimento per negligenza da chirurgia estetica può essere intentata in situazioni in cui l’intervento chirurgico non è stato eseguito con l’abilità e la cura richieste, causando danni.

Se è necessario intraprendere un’azione legale, è consigliabile parlare con un avvocato australiano specializzato in negligenza medica esperto nella gestione dei reclami di chirurgia estetica. Le leggi civili australiane differiscono da stato a stato, ma la regolamentazione della condotta medica è più o meno la stessa e gli standard sono valutati sulla base di prove di esperti da colleghi professionisti. I medici australiani sono tenuti per legge ad avere un’assicurazione di indennità professionale, quindi la loro compagnia assicurativa pagherà qualsiasi risarcimento. Ci sono limiti di tempo che si applicano quando si richiede un risarcimento per negligenza, quindi è importante agire senza indugio.

Se il tuo chirurgo si offre di continuare a operare su di te gratuitamente dopo il primo intervento chirurgico senza successo, dovresti considerare attentamente di chiedere un secondo parere a un altro chirurgo plastico e possibilmente parlare con un avvocato per negligenza medica per un consiglio legale sulle tue opzioni.

Leave a Comment