Come viene utilizzata la terapia ormonale sostitutiva bioidentica per il trattamento della menopausa

Per molte donne, la prospettiva di affrontare la menopausa porta grande paura e apprensione. È un periodo della vita in cui la riproduzione volge al termine e, per alcune donne, non lascia loro modo di identificare quale sarà il loro scopo nella vita futura. Molte donne ricordano con ricordi non proprio belli le esperienze delle loro madri e delle loro nonne mentre affrontavano la menopausa con alcuni dei metodi di supporto della sostituzione ormonale disponibili oggi per le donne. Abbiamo tutti sentito le storie dell’orrore sullo squilibrio ormonale: sudorazioni notturne, sbalzi d’umore, ecc. e di certo non attendiamo con impazienza il momento in cui anche noi ci troveremo di fronte a quei brutti effetti collaterali della carenza ormonale che spesso accompagnano la perimenopausa e la menopausa. .

Tuttavia, innumerevoli donne oggi sono alla ricerca di nuovi modi per far fronte agli spiacevoli cambiamenti ormonali che così spesso accompagnano l’inizio della menopausa. In passato, le donne si affidavano a trattamenti sostitutivi con ormoni sintetici che erano piuttosto incostanti in termini di efficacia. Con il rilascio dello studio Women’s Health Initiative che ha dimostrato che alcuni ormoni sintetici erano più dannosi che buoni, le donne avevano tutte paura della terapia ormonale sostitutiva. Ciò che la maggior parte delle donne non ha capito è che lo studio WHI ha trascurato di rivelare che i loro ricercatori non stavano usando ormoni bioidentici, ma solo ormoni sintetici. Sebbene sia stata creata la confusione iniziale sulla terapia ormonale sostitutiva, le donne sono ora alla ricerca di alternative alla sostituzione ormonale e stanno scoprendo una nuova soluzione più sicura che è la terapia ormonale sostitutiva bioidentica o BHRT.

Sebbene BHRT sia un rimedio secolare, innumerevoli medici e i loro pazienti stanno appena scoprendo questa opzione. Se ti stai chiedendo perché i medici stanno scoprendo BHRT, c’è una risposta semplice. Gli ormoni bioidentici non sono brevettabili perché sono nella loro forma naturale, quindi le case farmaceutiche non li studiano. Tuttavia, BHRT è all’avanguardia nel trattamento antietà e per molti medici il metodo più recente per aiutare a curare molti disturbi per le donne in postmenopausa. Diversamente dai metodi convenzionali di terapia ormonale sostitutiva, che mirano a far ingerire alle donne versioni sintetiche o modificate chimicamente di ormoni naturali, BHRT fornisce una vestibilità più naturale per il corpo. BHRT offre alle donne ormoni a base di erbe che hanno l’esatta struttura chimica e molecolare degli ormoni prodotti nel corpo umano. A differenza degli ormoni sintetici, BHRT non è estraneo al nostro corpo, quindi BHRT è ben accolto praticamente senza effetti collaterali.

BHRT consente a molte donne di affrontare le molteplici preoccupazioni e problemi di salute che le donne che stanno attivamente attraversando le fasi della menopausa devono affrontare rapidamente. Le dosi di BHRT sono progettate per ogni paziente e non sono una ricetta valida per tutti. Con la terapia ormonale sostitutiva bioidentica c’è il riconoscimento che ogni donna è diversa, quindi il suo trattamento ormonale dovrebbe essere individualizzato per soddisfare le sue esigenze molto specifiche. I medici che promuovono l’uso della terapia ormonale sostitutiva bioidentica per i loro pazienti lavoreranno prima con una donna per scoprire se è attivamente in perimenopausa/menopausa. Non solo il medico avrà bisogno di una storia fisica completa, ma avrà anche bisogno delle informazioni mediche più aggiornate sulla paziente, che a loro volta lo aiuteranno a determinare le specifiche del caso di ogni donna. A questo punto, i medici che utilizzano la terapia ormonale sostitutiva bioidentica preleveranno il sangue e, dai risultati del sangue, potranno determinare in quali aree ormonali il paziente potrebbe avere difficoltà.

La terapia ormonale sostitutiva bioidentica richiede che ogni integratore ormonale sia formulato e somministrato nel modo più efficace per affrontare i livelli ormonali specifici del paziente interessato. Questo tipo di personalizzazione della medicina garantisce che le preoccupazioni specifiche di un individuo siano affrontate e che i sintomi della menopausa, più fastidiosi per la paziente, siano attivamente trattati e controllati.

Molti cantano ad alta voce le lodi di BHRT. Molti aderenti alla professione sanitaria, in particolare coloro che si occupano della salute e delle preoccupazioni delle donne, sono entusiasti di questi notevoli sviluppi nel trattamento della menopausa. Molti trovano i loro pazienti più felici e più sani di quanto non abbiano visto negli anni; inoltre, apprezzano il fatto che la terapia ormonale sostitutiva bioidentica non ha praticamente effetti collaterali noti a differenza degli ormoni sintetici. BHRT sembra ridurre il rischio di coaguli di sangue e ictus, che possono essere così diffusi con l’uso della tradizionale terapia ormonale sostitutiva, e i tassi di cancro sono meno preoccupanti. Infatti, in note riviste mediche, i ricercatori hanno riportato che gli ormoni bioidentici estrogeni e testosterone non solo sono sicuri, ma hanno anche un impatto positivo su alcune malattie come l’osteoporosi e il cancro al seno.

Mentre molti operatori sanitari citano ancora la mancanza dell’approvazione della FDA, BHRT sembra lasciare un segno nel mondo della salute delle donne. Per troppo tempo, le donne sono state sottoposte alle fatiche e ai problemi che la menopausa può portare. Con l’avvento della terapia ormonale sostitutiva bioidentica, molte delle preoccupazioni dei pazienti e dei medici scompaiono in quanto la terapia ormonale continua a produrre risultati positivi ea dimostrare la sua efficacia a un numero ancora maggiore di pazienti. Molte donne sono ora in grado di affrontare questa nuova fase della loro vita sentendosi sane e felici, pronte ad affrontare le tante sfide e sogni unici e gratificanti che arriveranno nel resto della loro vita adulta.

Leave a Comment