Le 5 migliori arti marziali per la difesa personale

Le arti marziali si sono sviluppate sempre di più nel corso degli anni. Non è solo un ottimo modo per rimettersi in forma, ma aggiunge anche un elemento di crescita personale al praticante. Questo elenco esamina cinque delle migliori arti marziali per l’autodifesa.

5. Kickboxing (Muay Thai)

Muay Thai, che si traduce approssimativamente in “l’arte degli otto arti”.

La Muay thai è nata in Thailandia ed è un’arte marziale che utilizza colpi in piedi e varie tecniche di clinch.

La parola muay deriva dal sanscrito mavya e il tailandese deriva dalla parola Tai. La Muay Thai è chiamata “l’arte degli otto arti” per l’uso di pugni, calci, gomiti e ginocchia, utilizzando quindi otto “punti di contatto”.

Un praticante di Muay Thai è conosciuto come nak muay. I praticanti occidentali sono talvolta chiamati nak muay farang, che significa pugile straniero.

4. Wing Chung

Il Wing Chun, anche romanizzato come Ving Tsun o “Wing Tsun”, è un’arte marziale cinese basata su un concetto e una forma di autodifesa che utilizza sia il colpo che il grappling mentre si specializza nel combattimento ravvicinato.

Il Wing Chun è stato reso famoso da Yip Man. Ha insegnato leggende come “Bruce Lee”.

Il Wing Chun è un’arte perfetta per le persone che non cercano di usare la forza bruta. Il sistema si basa sulla biomeccanica e non sulla forza bruta ed è consigliato alle donne per l’apprendimento.

3. Jeet Kune Do

Il Jeet Kune Do è un sistema ibrido di arti marziali che è un mix di Wing Chun, boxe e scherma, fondato e sviluppato dal leggendario artista marziale Bruce Lee.

JKD insegna che la migliore difesa è un attacco forte. Affinché una persona possa attaccare un’altra, l’attaccante deve avvicinarsi al bersaglio. Ciò consente alla persona attaccata di “intercettare” il movimento di attacco.

Bruce non credeva nei metodi ma negli stili. Credeva nell’usare ciò che trovi utile in qualsiasi arte marziale e nel creare il tuo stile. Tutto ciò che non è stato ritenuto utile dovrebbe essere scartato.

2. Lotta di Keysi

Keysi Fighting Method è un metodo di autodifesa basato sull’istinto di combattimento naturale e su diverse tecniche di combattimento di strada, sviluppato da Justo Diéguez Serrano con l’aiuto di Andy Norman.

Il metodo di combattimento Keysi è diventato famoso dopo essere stato utilizzato nella coreografia di combattimento dei film di Batman Begins.

Il combattimento di Keysi utilizza più gamme di attacco, con o senza armi.

A differenza di molte altre arti marziali, il Keysi tende ad andare all’estremo in un combattimento. Si basa anche sulla comprensione di come le persone in genere si muovono o attaccano in un combattimento in modo che quando colpiscono, il corpo dell’avversario si muova per esporre altri bersagli.

Il metodo Keysi insegna a difendersi da un numero qualsiasi di attaccanti!

1. Krav Maga

Krav Maga che significa “combattimento di contatto” è un eclettico sistema di combattimento corpo a corpo sviluppato in Israele che prevede tecniche di attacco, lotta e lotta, noto principalmente per i suoi contrattacchi estremamente efficaci e brutali, e utilizzato regolarmente con le forze speciali in Israele.

Il Krav Maga ha una filosofia che enfatizza la neutralizzazione delle minacce, le manovre difensive e offensive simultanee e l’aggressività.

Si dice che il Krav Maga sia l’arte marziale più efficace per l’autodifesa e le minacce neutralizzanti.

Incorpora pugni di boxe occidentali, calci e ginocchiate di karate, wrestling greco-romano, combattimento a terra di jiu-jitsu brasiliano, lanci di jiu-jitsu e grappling.

Vengono inoltre sollecitati gli attacchi alle parti vulnerabili del corpo: gli occhi, la gola e l’inguine. Dal momento che la maggior parte delle situazioni sono una questione di vita o di morte.

Si può imparare il Krav Maga in soli 3-6 mesi, il che è molto interessante per molti interessati all’apprendimento dell’autodifesa.

Leave a Comment