Sorprendentemente, la labioplastica non è solo un’operazione estetica: può curare la vulvodinia

Se hai sempre pensato che la labioplastica non fosse altro che un’operazione estetica, ti sbagli completamente. Questa forma di chirurgia plastica, pensata per rimodellare la pelle intorno alle parti intime di una donna, può anche essere utile nel trattamento della condizione dolorosa nota come vulvodinia.

Secondo l’MSHC, la vulvodinia è una condizione caratterizzata da una sensazione dolorosa ogni volta che qualcosa tocca le parti intime. In genere, non ci sarebbero infezioni, dermatiti o anomalie evidenti nella pelle.

Come fai a sapere di avere la vulvodinia?

Senza dubbio, se sviluppi la vulvodinia, lo noterai sicuramente. Se ce l’hai, sentirai una sensazione di formicolio, pungente o pungente. Hai mai avuto la sensazione di aghi che ti pungono le parti intime? Bene, è così che si sentirebbe.

In effetti, ci sono due modi diversi per provare una sensazione così dolorosa:

– All’inizio, può succedere non provocato. Ciò accade quando la persona colpita sperimenta costantemente dolore in background. In alternativa, una sensazione dolorosa può insorgere spontaneamente senza alcun particolare innesco.

– Nel secondo caso, la sensazione dolorosa può essere causata dalla pressione (questo si chiama vestibolodinia). È probabile che tu provi tali sensazioni durante l’intimità, che potrebbero influenzare la tua vita amorosa. Può succedere anche quando si utilizza un tampone. Il motivo è che tale dolore viene innescato toccando il punto di incontro delle parti esterne e interne delle parti intime.

Sbarazzarsi della vulvodinia attraverso labioplastica e altri metodi di trattamento

Se hai avuto un dolore costante o hai pensato che l’intimità non fosse per te a causa della sensazione dolorosa, saresti sicuramente felice di scoprire che esiste effettivamente un modo per trattare questa condizione. Uno di questi metodi di trattamento è la labioplastica.

La labioplastica può essere efficace nel trattamento della vulvodinia localizzata. In questo caso, i tessuti e la pelle colpiti verrebbero rimossi; quindi, sollevandoti dalla sensazione dolorosa. Considerando che la chirurgia è più appropriata per la forma localizzata di vulvodinia, è necessario che un chirurgo esperto caratterizzi prima la particolare condizione che ti colpisce.

Questo processo richiede una tecnica esperta e dovrebbe quindi essere eseguito da un professionista qualificato. Se stai attento prima di intraprendere questa strada, saresti incoraggiato a sapere che un certo numero di donne affette da questa condizione hanno subito interventi chirurgici di successo senza alcun problema. Un chirurgo esperto userebbe una tecnica chirurgica che è la meno traumatica per i tessuti del corpo, come la labioplastica a cuneo centrale. L’esperienza del vostro chirurgo garantirà i migliori risultati senza effetti collaterali prevenibili.

Tuttavia, la labioplastica non è l’unica opzione di trattamento disponibile. Puoi trarre vantaggio da diverse altre misure correttive su misura per diverse forme della condizione:

1. Il medico può prescrivere antidepressivi, anticonvulsivanti, antidolorifici e altre forme di trattamento farmacologico.

2. La terapia di biofeedback può essere utilizzata per ridurre la sensazione di dolore.

3. Un semplice cambiamento nella dieta può essere un trattamento efficace. Ad esempio, potrebbe essere consigliato di ridurre l’assunzione di cibi ricchi di ossalati. Questo perché questi alimenti possono causare la formazione di cristalli nel tuo corpo se gli ossalati in eccesso non vengono filtrati dai reni.

Leave a Comment