Storia della cosmesi – Il make up di oggi e di ieri

Con l’introduzione di così tanti fantastici nuovi prodotti nel mondo dei cosmetici, penserai che questi trucchi e altri prodotti di bellezza siano stati scoperti tempo fa. Ma poi, la storia dei cosmetici risale a tempi antichissimi, all’epoca dell’antico Egitto per l’esattezza.

Detto questo, possiamo quindi dire che questa storia cosmetica è davvero molto ricca. Tanto per cominciare, il trucco era già stato utilizzato da uomini e donne migliaia di anni prima, e questo può essere dimostrato dal ritrovamento da parte degli archeologi di numerosi vasetti di oggetti per il trucco all’interno di tombe egizie risalenti al 3000 aC circa.

Sappiamo tutti che in passato gli egiziani lavoravano duramente ed erano esposti al calore del sole nel deserto per lunghi periodi di tempo. E così, per combattere il caldo torrido, hanno formulato un prodotto molto simile alle lozioni che abbiamo oggi, nello specifico le lozioni che alleviano la pelle secca e aiutano a prevenire le rughe allo stesso tempo.

Anche le donne egiziane hanno iniziato a usare il kohl per allineare gli occhi. Kohl è un elemento chimico che contiene antimonio o solfuro di piombo. Questo eyeliner è stato generalmente utilizzato da uomini e donne come ombretto. Il colore più comune utilizzato per questo era il verde.

Anche se siamo consapevoli che il piombo ha proprietà tossiche, sfortunatamente, i primi non avevano idea che il trucco o i cosmetici li stessero lentamente avvelenando. Inoltre, nelle reliquie di Babilonia, gli esperti avevano portato alla luce del piombo bianco che molto probabilmente veniva applicato come base per schiarire o sbiancare il viso. È stato anche scoperto che i greci usavano il piombo bianco al solo scopo di migliorare la loro carnagione.

Questa moda per avere un aspetto più pallido si intensificò fino alla metà del XIX secolo. Nel frattempo, la maggior parte delle donne e alcuni uomini volevano avere un viso pallido. Pensavano che questo aspetto fosse un segno di aristocrazia, soprattutto per le persone che non dovevano cuocere al sole mentre aravano i campi e finivano per diventare più oscure nel processo.

E a riprova del fatto che le persone sono diventate totalmente gaga su questo colore della pelle più chiaro, le donne sono persino arrivate a tali estremi di sanguinare solo per far impallidire i loro volti. Ma ovviamente l’abitudine di usare polvere bianca e vernice era ancora lì per accompagnare la pratica del sanguinamento.

All’alba del 1600, il look alla moda non includeva solo una carnagione pallida, poiché c’era già l’aggiunta di labbra rosse, guance rosee e occhi più luminosi. Anche il fard o il trucco in tonalità rosse o marroni venivano comunemente applicati sulle guance e sulle labbra. Tuttavia, raggiungendo i grandi occhi, le donne ricorsero nuovamente ad un altro elemento velenoso che era l’arsenico. Si lavavano anche gli occhi con alcuni succhi acidi come limone e arancia. In casi esagerati, le donne usavano persino l’allucinogena belladonna che proveniva dalla micidiale pianta della belladonna. Questo di solito viene depositato negli occhi per allargare le pupille per ottenere occhi morbidi e sognanti.

Finalmente, dopo migliaia di anni, le persone sono diventate più sagge e più preoccupate per le cose che mettono sul loro corpo ed è così che hanno potuto scoprire che si stanno avvelenando a poco a poco e che il colpevole sono gli ingredienti tossici nel trucco o nei cosmetici . Di conseguenza, in questo secolo, gli esperti medici hanno finalmente iniziato a tentare di regolamentare gli ingredienti cosmetici in modo che gli utenti fossero più sicuri ed evitassero piombo, mercurio, alluminio, carbonio, ecc. i veleni entrano nei loro corpi attraverso la pelle o la bocca come punto di ingresso. Tuttavia, negli Stati Uniti, l’industria cosmetica continua a lottare con la regolamentazione degli ingredienti utilizzati nella produzione di prodotti per la cura personale.

In conclusione, questa non è la fine della storia dei cosmetici perché sicuramente ci saranno altri nuovi prodotti in arrivo e sappiamo tutti che tutto ciò sta accadendo nel 21° secolo. Prendi ad esempio i filler per le rughe, le procedure cosmetiche non chirurgiche e la creazione di esaltatori per il viso come il Botox. Tutti questi cosmetici, per abbellire una persona, ottengono enormi seguaci, ma continuano a essere pieni di tossine.

Con ciò, possiamo dire che tutti i prodotti in arrivo in futuro mireranno tutti a farci sentire come se fossero stati sottratti 15 anni dalla nostra età originaria, ma a quale costo! Interessante davvero, vero?

Leave a Comment