Tecniche di autodifesa delle arti marziali – Disabilitare o controllare un aggressore con la manipolazione articolare

In una situazione di autodifesa, puoi disabilitare o controllare l’attaccante manipolando le sue articolazioni. Le piccole articolazioni delle dita e delle mani sono sensibili perché non sono molto forti individualmente. Un’enorme leva e dolore possono essere inflitti da un difensore molto più piccolo. In questo articolo, ti dirò come manipolare queste articolazioni.

Se hai mai piegato o infilato un dito o un pollice all’indietro o di lato, capisci quanto può essere debole un singolo dito. E quanto dolore può essere coinvolto. Gli atleti professionisti devono essere costantemente consapevoli di tenere le dita unite per evitare lesioni. La mano nel suo insieme è abbastanza forte ma i singoli numeri possono essere manipolati senza troppa forza.

In una situazione di autodifesa, puoi usarlo a tuo vantaggio. Molte volte le dita degli attaccanti saranno in una posizione vulnerabile. Afferrare un dito o un pollice e applicare pressione ti consentirà di disabilitarli o controllarli. Disabilitarli comporterà la distruzione dell’articolazione o la rottura di un osso. Il loro controllo comporterà il mantenimento di una pressione costante sull’articolazione.

Probabilmente hai visto una persona controllarne un’altra con il pollice. Che si tratti di un episodio di The Three Stooges o di una dimostrazione di arti marziali. Anche se suona divertente, è una tecnica di difesa essenziale e un modo per imparare a combattere. L’Aikido è un’arte marziale ben nota che fa ampio uso della manipolazione articolare per la protezione personale.

La manipolazione articolare può essere utilizzata in molti modi se vieni scoperto. Se viene afferrato per il colletto o il bavero, una semplice tecnica di autodifesa consiste nell’usare il pollice per spingere il pollice verso il basso nel palmo della sua mano. È una tecnica di controllo. Con una pressione sufficiente, puoi portarli a terra. Un’altra opzione è afferrare il suo pollice con tutta la mano e forzarlo sul dorso della sua mano. È una tecnica invalidante. Il loro pollice può essere dislocato, creando un dolore immenso.

Le stesse tecniche del pollice possono essere applicate se vieni afferrato per il polso. In alternativa, le loro dita possono essere manipolate in quanto puoi vederle più facilmente che se fossero sul tuo colletto. Le dita possono essere piegate lateralmente o all’indietro verso la parte superiore delle mani. La lussazione di un’articolazione, la rottura di un muscolo o di un tendine o la rottura di un osso del dito o della mano infliggeranno abbastanza dolore da liberarti.

Queste stesse tecniche di difesa possono essere utilizzate ogni volta che una cifra è accessibile. Se ti trovi nella posizione di manipolare le dita dei piedi, togli la scarpa e gira e piega. Un colpo al gomito o al ginocchio può essere molto efficace sul lato o all’interno del gomito o del ginocchio dislocandolo. Ricorda il ragazzo a scuola che si è avvicinato dietro di te e ha messo il suo ginocchio dietro il tuo ginocchio. La parte posteriore del ginocchio non è molto forte e il tuo ginocchio si piegherebbe in avanti ogni volta.

Queste semplici tecniche di autodifesa delle arti marziali non richiedono anni per essere padroneggiate. Possono essere un’arma essenziale per l’autodifesa delle donne. Praticali su te stesso o su un amico o compagno di allenamento. Puoi usarli per difenderti in molte situazioni. Sono veloci, efficaci e possono disabilitare abbastanza facilmente un attaccante molto più grande.

Leave a Comment