Che dire delle lezioni di arti marziali e dell’autodifesa

Le persone si aspettano di apprendere abilità di autodifesa efficaci quando prendono lezioni di arti marziali: con la quantità di copertura della violenza nelle strade, non sorprende. Se ti senti insicuro o sei preoccupato per la sicurezza di un membro della famiglia e vuoi davvero fare qualcosa al riguardo, le lezioni di arti marziali sono un primo passo ovvio.

La difficoltà sta nel decidere quale classe di arti marziali scegliere in quanto vi è una vasta gamma di opzioni disponibili. Va detto che TUTTE le lezioni di arti marziali includono almeno alcune abilità di autodifesa. Variano in qualche modo nell’enfasi sull’allenamento e sull’efficacia dell’autodifesa.

Alcuni degli stili tradizionali come il karate e il kung fu tendono ad aggrapparsi ai metodi di allenamento del passato, enfatizzando i modi di illustri maestri del passato. Ci sono pro e contro in questo approccio con alcuni metodi di allenamento completamente incompatibili con i tempi moderni mentre ci sono meravigliose gemme nascoste da trovare. Ad esempio, mentre gli esercizi di combattimento fissi tendono ad essere piuttosto scadenti, alcune delle tecniche subdole sono ottime e la vecchia attrezzatura da allenamento è sostanzialmente la stessa di alcune utilizzate nelle moderne modalità di fitness; il chi’ishi è fondamentalmente lo stesso del clubbell. Inoltre, ci sono molte tecniche subdole e cattive che sono senza tempo ed efficaci oggi mentre c’è ancora una componente di sparring.

Gli sport da combattimento come la boxe Muay Thai e le MMA sono tutti incentrati sul salire sul ring o sulla gabbia e competere, anche se non tutti lo fanno. La formazione prevede molte abilità di combattimento e di coppia progettate per mettere fuori combattimento o sottomettere l’altra persona e ottenere la vittoria. Molti di questi sono direttamente trasferibili ad applicazioni di autodifesa, ma la natura dell’addestramento è forse più importante. Il pieno contatto e la competizione consentono agli studenti di sviluppare uno spirito combattivo vitale e di non dire mai l’atteggiamento.

Disinteressati alla tradizione o alla competizione, i sistemi di autodifesa si stanno solo allenando per scenari di autodifesa. A prima vista, queste sono le classi che attirerebbero di più chi vuole proteggere se stesso o la propria famiglia, ma è d’obbligo una certa cautela prima di iscriversi. Sebbene questi stili siano pensati per essere usati dai militari e simili, lo studente interessato dovrebbe essere consapevole che non diventerai una macchina per uccidere competente in pochi mesi di lezione.

Come prerequisito, questo tipo di lezione di arti marziali è alquanto annacquata. Questo spreca le abilità acquisite, che sono molto più facili da applicare contro un partner docile che contro un partner che ti attacca direttamente con intenzioni malvagie. Padroneggiare questo è essenziale ed è qualcosa che si impara meglio dagli sport da combattimento.

In conclusione, sebbene TUTTI i corsi di arti marziali descritti offrano abilità di autodifesa, ognuno ha i suoi svantaggi. Uno studente interessato dovrebbe ricercare i club e chiedere all’istruttore se la formazione è appropriata per l’autodifesa.

Leave a Comment