Death by Jockdom – 5 modi per evitare la tragedia

Gli atleti fanno parte della vita. La maggior parte di noi in qualsiasi campo o professione atletica, indipendentemente dalla nostra disciplina, viene spesso chiamata sportivo. Abbastanza giusto. Tuttavia, mentre gli sportivi possono essere bravi ragazzi e contribuire al benessere della società, arriva un momento in cui discrezione e buon senso impongono l’allontanamento da una situazione potenzialmente violenta. L’istinto gioca un ruolo, così come le circostanze. Ma siamo chiari: il solo fatto di essere un grande atleta, sollevatore di pesi, giocatore di football, giocatore di hockey o qualsiasi altra configurazione simile non garantisce la propria sicurezza in una situazione di autodifesa. Ritirarsi è una tattica militare praticabile e sapere quando ritirarsi e creare distanza tra te stesso e una situazione potenzialmente distruttiva o mortale è essenziale per rimanere in salute o addirittura rimanere in vita. Puoi avere ragione in una discussione, ma puoi anche avere perfettamente ragione, e questo è il nocciolo della questione.

True Story – Giugno 2011: un allenatore di forza e condizionamento della California meridionale, suo fratello ei suoi amici sono usciti una sera tardi. Durante la visita a un ristorante aperto tutta la notte, ne consegue uno scontro tra loro e una donna in fila. Le parole sono state scambiate. A quanto pare uno dei ragazzi ha sputato in faccia alla donna in risposta al suo atteggiamento negativo. La discussione si è intensificata e il proprietario del ristorante ha chiesto a tutti di andarsene. Ha chiamato il suo ragazzo e quando è arrivato con il suo entourage di amici, è scoppiata una rissa nel parcheggio. Il risultato fu che l’allenatore di forza e condizionamento fu pugnalato a morte. Anche una sua amica è morta per le coltellate inflitte dal fidanzato della ragazza che aveva una storia di aggressione con un’arma mortale. Il presunto aggressore/assassino è stato arrestato ed è attualmente in attesa di processo.

Triste… ma troppo comune. Quante storie ci sono di giovani che muoiono a causa di una tale mancanza di saggezza e di un desiderio egoistico troppo ansioso di confondere tutto? Quali principi di autodifesa avrebbero potuto essere utilizzati per disinnescare questa situazione e prevenire la tragica morte di coloro che sono coinvolti in questo evento?

1: Comportamento equilibrato e calmo

La vita presenterà per sempre eventi e/o persone che ci infastidiscono o fanno cose che potrebbero turbarci. Tuttavia, questo non significa che dovremmo permettere a loro o alle loro azioni di sbilanciarci e disturbare il nostro senso di calma. In verità, nessuno può disturbarci. Permettiamo a loro o alle loro azioni di turbarci. Avere qualcuno interrotto online è una cosa, ma ciò giustifica un’escalation in una discussione o peggio?

2: Atteggiamento umile

L’umiltà è la più alta forma di forza; l’arroganza è la più alta forma di debolezza. L’umiltà è un grande scudo contro l’arroganza della follia che pervade la società. Non avere umiltà e avere un grilletto rapido per sputare in faccia a qualcuno è tutt’altro che umile e tutt’altro che provocatorio.

3: Consapevolezza della situazione

Leggere una situazione è essenziale per il benessere. Gli eroi potrebbero non essere mai uccisi nei film, ma la vita reale non è il cinema. Le emozioni delle persone sono come il fuoco, e le emozioni dei giovani sono come un incendio, e sfortunatamente la maggior parte dei giovani si sente invincibile. Un tale pensiero è uno spettro di illusione. Valutare una situazione e il suo potenziale per creare problemi e pericoli è essenziale per il nostro benessere. Vivere in uno stato di ingenuità è pericoloso. Stai attento. Essere consapevoli.

4: Crea distanza

Quando una situazione inizia a divampare, una delle cose più sicure e sagge da fare è andarsene. Crea distanza tra te e la situazione. Se questi giovani avessero lasciato il ristorante quando la ragazza ha chiamato il suo ragazzo o quando il proprietario ha chiesto loro di andarsene, sarebbero ancora vivi. Non c’è niente di intelligente o eroico nello stare nella foresta quando scoppia un incendio, fuochi che possono diffondersi molto rapidamente, specialmente quando ci sono abbastanza emozioni per alimentarlo.

5: Vuoi morire su questa collina?

È meglio non combattere alcune battaglie o almeno rimandarle fino a quando non si presenta un’opportunità migliore per impegnarsi. Scegliere e scegliere le nostre battaglie è importante. Non vale la pena combattere alcune battaglie, per non parlare di sacrificare le nostre vite. Una persona in linea, sebbene inappropriata, è un evento che richiede una valutazione giudiziosa. In questo caso, non è stata fatta una valutazione del genere e il risultato è stata la tragica morte di due giovani e tutto il dolore, la sofferenza e il tumulto che ne derivano.

Era uno scenario di omicidio Morte per Jockdom? Era più una condizione di ego e testosterone che saggezza e umiltà? Solo i partecipanti possono rispondere. Il fatto è che due giovani uomini non possono rispondere perché sono morti, non importa quanto abili o gentili.

Riepilogo

Viviamo in un ambiente sempre instabile che richiede, forse più che mai, una disposizione calma e una capacità di valutare le situazioni per il loro pericolo. La tensione è alta. Le persone sono stressate. Il rispetto per la legge e l’ordine, anche per la vita, sembra diminuire. La vita è più fragile di quanto alcune persone decidano di credere. Il pericolo può essere dietro ogni angolo, in qualsiasi momento. Non si sa mai quando una situazione esploderà in un’esplosione vulcanica. Sii saggio. Essere intelligenti. Stai calmo. Sii equilibrato. Sii umile. Valuta le situazioni per il loro potenziale danno. Crea distanza se necessario per stare al sicuro e non dimenticare mai di chiederti: “Vuoi morire su quella collina?”

Leave a Comment