Movimenti di autodifesa – Cos’è Buah Pukul Silat?

I movimenti di autodifesa sono uno degli aspetti critici da padroneggiare nell’affrontare una situazione di emergenza come una rapina. La tecnica di autodifesa disarmata e pratica che è stata addestrata nelle arti marziali lo aiuterà ad affrontare questa situazione di emergenza. La tecnica di autodifesa utilizzata in questa situazione è chiamata Buah Pukul o Buah Pukulan in silat.

Buah Pukul è una tecnica di autodifesa o l’abilità più importante in silat che richiedeva di ricevere prima l’attacco (schivare, bloccare o catturare) seguito da un contrattacco con il pugno all’avversario a mani nude o con un’arma. Buah pukul può essere fatto con due o più avversari in qualsiasi pratica di silat.

Tecniche pratiche di autodifesa in silat derivate da Bunga (che insegna all’esponente come padroneggiare la posizione difensiva e colpente), Jurus (che comprende l’arte dell’attacco e della difesa), Belebat (che insegna agli studenti l’arte della difesa e dei movimenti di contrattacco ) e Tapak (la routine su come distruggere il tuo nemico con movimenti a passi). Gli studenti impareranno movimenti di autodifesa a mani nude prima di passare al sistema d’arma al settimo livello del programma silat.

I combattimenti di autodifesa diventeranno facili una volta che l’esponente silat saprà combinare tutte le materie apprese in silat per scegliere un colpo e una tecnica perfetti di fronte al nemico. Pertanto, ore di allenamento buah pukulan non solo consentiranno all’esponente di padroneggiare le abilità del silat, ma miglioreranno anche lo spirito interiore per affrontare l’avversario, non importa quanto piccolo. Ecco i programmi buah pukul che l’esponente silat imparerà nel sistema di allenamento silat;

1. Livello uno (cintura bianca): lo studente imparerà il vocabolario e il tipo di digitazione.

2. Secondo livello (cintura blu) – lo studente deve comprendere l’uso di ogni sequenza di tasti.

3. Terzo livello (cintura marrone) – lo studente deve applicare lo sciopero nei movimenti del silat.

4. Quarto livello (cintura gialla) – applicazione di colpi di autodifesa a tu per tu con l’avversario, l’esponente silat deve scambiare alcuni colpi con l’avversario.

5. Quinto livello (cintura verde) – l’applicazione su come colpire continuamente l’avversario e come scambiare alcuni colpi con l’avversario.

6. Sesto livello (cintura rossa) – applicazione di colpi di autodifesa faccia a faccia con l’avversario usando un’arma.

7. Settimo livello (cintura nera) – analisi o sintesi dell’autodifesa pratica con un’arma oa mani nude.

Anche se il principio di ogni autodifesa o arte marziale è diverso tra loro, il tempo di un’ora investito nell’allenamento determinerà il grado di avanzamento del suo addestramento. Il segreto dei movimenti rapidi e dei colpi in buah pukulan sta nelle conoscenze acquisite attraverso tutte le tecniche sopra menzionate. Spetta quindi a ciascun espositore scegliere le migliori mosse di autodifesa che soddisfino le proprie esigenze.

Leave a Comment