Una prima storia del jujitsu vecchio stile – Parte 1

Nei prossimi due giorni scriverò un articolo sulla storia del Jujitsu/Judo giapponese prima della seconda guerra mondiale. Non sapevo da dove cominciare, ma sono qui, quindi iniziamo.

Inizierò con H. Irving Hancock, che all’inizio del 1900 scrisse diversi libri sulla storia dell’allenamento fisico giapponese e del Jujitsu. Inizierò con il suo libro Japanese Physical Training scritto nel 1903.

“In seguito, ha studiato a Nagasaki, sotto Inouye San, un istruttore di Jiu-jitsu presso il dipartimento di polizia di questa città”.

Era la prima volta che sentivo parlare di Inouye. Ora, se guardiamo all’altro libro di Hancock, Jiu-jitsu Combat Tricks, scritto un anno dopo, nel 1904:

“I rappresentanti della scuola di jiu-jitsu Tenjin hanno sviluppato con tutta la perfezione possibile uno stile per fermare il pugno del pugile che non può essere superato per nitidezza di esecuzione, efficienza e velocità. è un’impresa che si applica solo a fermare un mancino colpo del pugile”.

Prima di lasciare questo libro, il motivo delle due citazioni di cui sopra è il seguente:

1.) La menzione di Inouye, istruttore di jujitsu del dipartimento di polizia di Nagasaki.

2.) La menzione del sistema “Tenjin/Tenshin”.

Più tardi vedrai da dove vengo.

Un’altra citazione molto interessante.

“In Giappone, il corso completo di jiu-jitsu richiede quattro anni”.

Questo sembra molto ragionevole, poiché ho letto che oggi ci vogliono circa 15 anni per ricevere un Menkyo Kaiden nel Tenjin Shinyo Ryu. La domanda è, perché così tanto tempo? Non ho 15 anni da dedicare a un’arte.

A questo punto, vorrei citare un altro vecchio libro sul jiu-jitsu, “THE YABE SCHOOL OF JIU JITSU” scritto nel 1904 da Yae Kichi Yabe. Nel libro di Yabe, afferma che il sistema è basato su quello di “Tenshin”. Anche in questo libro c’è la fase “Tocchi Vitali” usata per descrivere Atemi o “Ate”!

Il professor John J. O’Brien afferma di aver conseguito la laurea in Jiu Jitsu nel 1905 dal governatore di Nagasaki. O’Brien ha trascorso dieci anni come ispettore di polizia a Nagasaki. Era responsabile dell’introduzione del presidente Teddy Roosevelt al Jiu Jitsu e dell’istruzione del colonnello AJ Drexel Biddle.

Poi andiamo dal colonnello Risher W. Thornberry. Thornberry scrisse diversi libri sul jujitsu dal 1905 al 1933. Nel suo primo libro di jujitsu scritto nel 1905, la prima pagina è molto interessante. Mostra una foto del professor Kishoku Inouye, “Istruttore di polizia di Nagasaki”. In cima alla pagina si legge: “Jiu-jitsu – come insegnato dal professor Inouye a oltre 2.000 ufficiali e soldati attualmente in prima linea”. Riferimento alla guerra russo/giapponese.

Questo libro è stato scritto solo un anno o due dopo il libro di Hancock. Entrambi menzionano Inouye e Tenshin. Comincia a svilupparsi una connessione definitiva.

Una citazione interessante dal libro di Thornberry,

“Il Jiu-jitsu ha un’arma sotto forma di ‘atemi, o tocchi vitali’, che possono essere somministrati con il pollice, la mano chiusa, i gomiti, i colpi, il bordo della mano o anche con la testa. ” Ancora una volta, il motivo per menzionare questa citazione è l’uso della parola “chiavi vitali”.

La ricerca mostra che Thornberry insegnava attivamente il jiu-jitsu. Uno degli studenti di Thornberry era Samuel R. Linck. Linck ha poi pubblicato un libro nel 1943 intitolato “COMBAT JIU JITSU”. Un ottimo libro. Linck ha studiato per diversi anni con Thornberry a Los Angeles. Linck ricevette un “Master’s Diploma” da Thornberry in “Tenshin Ryu” datato 6 maggio 1935.

Nel libro di Linck, offre una breve storia del jiu-jitsu.

“Queste forme d’arte erano strettamente custodite e insegnate solo alla classe dei samurai o guerrieri, il gruppo ora noto come Black Dragon Society”.

Linck ha insegnato a un uomo di nome George Tate. Linck e Tate hanno tenuto un corso di jiu-jitsu a Los Angeles. Successivamente, Tate subentrò a Linck come istruttore e continuò a insegnare e ad addestrare il Jiu-jitsu. Tate divenne quindi un istruttore di jiu-jitsu per il dipartimento di polizia di Los Angeles e in seguito tenne lezioni al LA Judo Club.

Copyright 2003 thetruthaboutselfdefense.com ©

Leave a Comment