Storia della cura della pelle Parte 14: L’era barocca, 1600-1699

Il regno dell’ornamento

Per molti versi, il 17° secolo iniziò dove il 16° secolo si era interrotto. Traendo ispirazione da reali come la regina Elisabetta d’Inghilterra e la regina di Spagna, anche chiamata Elisabetta, le donne indossavano abiti elaborati con colletti strutturati, corpetti attillati e gonne larghe e rigide. Tuttavia, il 17° secolo fu un periodo di cambiamenti ed estremi, e abbigliamento e cosmetici iniziarono a svolgere un ruolo sempre più importante come indicatori non solo della classe sociale, ma anche della religione e della nazionalità. Poiché le pratiche di cura della pelle erano intrinsecamente legate ai cosmetici, variavano tanto quanto qualsiasi altro aspetto della moda.

Nonostante la crescente varietà di stili, il periodo barocco fu soprattutto un periodo di ornamento. Artisti barocchi e trendsetter hanno adottato un approccio architettonico a tutto, dalla musica e scultura alla pittura e alla moda. L’accento è stato posto sui dettagli fini. La musica presentava trilli elaborati. Gli edifici e le chiese erano decorati con guglie contorti, cupole decorate e squisiti intagli. La moda ha tentato di imitare questa decorazione con tessuti dai motivi intricati e abiti strutturati. Le donne continuarono a incipriarsi il viso con una spessa mina bianca ea truccare le labbra di vermiglio.

Estremi e contraddizioni

L’era barocca ha visto molti estremi nella cura della pelle, nella moda e nella filosofia. I Puritani, un rigoroso gruppo religioso che rifiutava ciò che consideravano un eccesso empio, progettarono i propri abiti semplici per fungere da alternativa alla moda contemporanea. Le donne puritane dovevano coprire i loro corpi e nascondere la loro forma naturale. Si coprivano i capelli con modestia e non indossavano ciprie o coloranti indossati dalle donne alla moda dell’epoca. Come il loro vestito, i loro regimi di cura della pelle erano semplici e convenienti. Poiché non si coprivano il viso con la cipria, l’acqua era spesso sufficiente per rimuovere lo sporco, l’olio e le impurità dalla pelle.

Mentre i puritani potrebbero aver stabilito gli stili britannici per gran parte del secolo, altri paesi europei erano molto meno conservatori nel loro approccio alla moda e ai cosmetici. Quando Luigi XIV salì al trono di Francia nel 1661, inaugurò un’era di eccessi nell’Europa occidentale. La corte francese era nota per i suoi elaborati banchetti e per gli stili ancora più elaborati. Mentre i capelli biondi erano da tempo di moda, donne e uomini iniziarono a desiderare capelli sempre più chiari. Quella che era iniziata come una leggera spolverata di cipria per capelli è diventata rapidamente più densa e alla fine ha aperto la porta ad elaborare parrucche bianche. Anche il trucco del viso è diventato sempre più elaborato. Le donne hanno iniziato ad appiccicare cutie mark neri sui loro volti. Sebbene inizialmente fossero destinati a coprire le imperfezioni, divennero rapidamente opere d’arte in sé stesse. I cutie mark erano fatti di forme decorative come fiori, stelle, lune e navi e molte donne indossavano più cutie mark contemporaneamente. (Puoi leggere di più sulla moda barocca qui: http://www.ehow.co.uk/info_8537616_baroque-clothing-styles.html)

invenzione barocca

Il periodo barocco ha visto una serie di invenzioni che hanno influenzato la moda, l’igiene e la cura della pelle. La stampa era stata perfezionata durante il Rinascimento italiano e l’Europa barocca ha beneficiato di una tecnologia migliorata. Le riviste di moda sono state distribuite in tutto il continente e persino nelle Americhe. Proprio come le riviste di moda di oggi, queste riviste mostravano immagini degli ultimi stili europei e parlavano di tendenze cosmetiche e per la cura della pelle.

Molte di queste tendenze includevano prodotti per l’igiene e la cura della pelle di nuova concezione. Mentre i profumi e le colonie erano popolari da diversi decenni, i saponi profumati erano nuovi sul mercato. Questi nuovi saponi profumati sono stati un successo in tutta Europa e hanno fornito alle donne un nuovo modo alla moda per pulire la cipria dal viso. La fine del XVII secolo vide anche l’introduzione degli spazzolini da denti. Basati su un design cinese, questi pennelli hanno offerto a uomini e donne un nuovo strumento di pulizia e un nuovo modo per migliorare il loro aspetto generale. (Puoi leggere di più sui saponi e gli spazzolini da denti Baroque qui: http://www.localhistories.org/cosmetics.html)

Sebbene l’atteggiamento barocco europeo nei confronti dello stile e della cura della pelle fosse simile a quello dell’Inghilterra elisabettiana, si stava preparando al fallimento. L’Illuminismo del 18° secolo avrebbe portato la corte francese a nuove vette di eccessi, ma la Rivoluzione francese l’avrebbe distrutta, lasciando molti a essere ispirati dallo stile soffocante e semplicistico dei puritani.

Leave a Comment